Il Milan ai milanisti. Via Leonardo e Gattuso, confermato Maldini, si attende Zvonimir Boban. Nonostante la proprietà sia cambiata, Elliott prosegue con quello che era il credo di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani: tingere di rossonero i quadri dirigenziali. E così rischia di essere anche questa volta, con Maldini, prossimo direttore tecnico, che sta avendo un ruolo chiave nel riportare alla base il dirigente croato, ora numero 2 di Infantino alla Fifa. 

IL RUOLO - Tanti anni passati insieme al Milan, una forte amicizia sfociata anche fuori dal campo, grande rispetto: tra i due c'è grande feeling. Come scrive la Repubblica, il ritorno dell'ex numero 10 è davvero vicino, pronto ad affiancare Paolo Maldini nelle scelte tecniche ma anche a curare i rapporti con Lega, Federazione, Eca, Uefa e Fifa. Ruolo da manager, calcistico e politico. Con l'amministratore delegato Gazidis che invece si occuperebbe dell'aspetto economico, del marketing e del progetto nuovo stadio da fare con l'Inter. 

IDEA RUI - Non solo Boban, però. Sempre secondo la Repubblica, infatti, tra i nomi dei direttori sportivi seguiti dal Milan (Osti, Bigon e Tare), spunta quello di un altro ex rossonero, di un altro ex numero 10: Manuel Rui Costa. Attuale direttore sportivo del Benfica, anche il portoghese è in lizza. Per continuare sulla scia del Milan ai milanisti.