Commenta per primo

'Più che preoccuparsi dell'Inter, che è in fase di recupero in classifica e per rendimento di gioco, il Milan deve cercare di recuperare i tanti infortunati che ha nella propria rosa, come è successo anche ai nerazzurri. Si è parlato molto del rapporto giocatori-Benitez, ma l'Inter non ha potuto contare per tanto, troppo tempo, di elementi che ora sono inamovibili e si vede che stanno facendo la differenza'. Serse Cosmi, ospite ieri al Centro tecnico di Coverciano per l'assegnazione delle Panchine d'oro e d'argento 2011, ha parlato a tutto campo del campionato ai microfoni di Calciomercato.com. 'Sneijder, Maicon e Thiago Motta sono giocatori che Benitez non ha praticamente mai utilizzato - ha aggiunto il 52enne perugino -. Il Napoli è una certezza, una squadra che ha anche qualche giornata storta ma ha una grande maturità nel capire certe situazioni negative, e ripartire dal turno successivo. Ha un organico non esageratamente lungo: una scelta che condivido, altrimenti in un ambiente come quello partenopeo si creerebbe disarmonia nello spogliatoio'.

'La Juventus ha perso un giocatore come Quagliarella e non ha quasi mai avuto Iaquinta, e sono elementi decisivi - ha concluso Cosmi -. I bianconeri possono fare un ottimo finale di stagione, ma la rosa di Del Neri è troppo distante per parlare di scudetto. Per Inter e Roma saranno fondamentali i recuperi, perché psicologicamente uno fa il calcolo su vittorie certe, ed invece ogni gara va saputa conquistare. Fiorentina e Bologna possono togliere ai nerazzurri e ai giallorossi punti importanti. In casa viola è mancata la continuità di vittorie, magari con un colpo esterno. Faccio però fatica a considerare le squadre di Mihajlovic o il Parma per la lotta salvezza'.