A meno di un giorno dalla fine del mercato direi che possiamo già tirare le somme di quanto fatto dalla nuova-vecchia proprietà e soprattutto dirigenza. Ovvio che il voto non può che essere ampiamente positivo. Il tempo a disposizione era scarso (un mese circa) e la situazione ereditata dalla farsa cinese era pressoché disastrosa. Non dimentichiamoci che tra giugno e luglio il Milan aveva problemi ben più seri del mercato. Oggi, invece, per fortuna possiamo giudicare comodi comodi gli arrivi di Bakayoko, Castillejo o Laxalt. In particolare gli ultimi due mi sembrano molto intriganti. Funzionali al modo di giocare di Rino, giovani e portati a casa con ottime operazioni. Diciamo che tra i tanti ritorni, a tutti i livelli, possiamo dire che sono tornati anche i COLPI DEL CONDOR. Se poi aggiungiamo anche l'affare last minute col Genoa ecco che le similitudini col passato aumentano.

Ora si può FINALMENTE parlare e pensare solo al campo. Ora tocca a Gattuso rendere competitiva una rosa che ha ancora evidenti difetti. La partenza col Napoli di Ancelotti sarà tosta, ma non credo sia corretto commentare la decisione di rinviare il match di domenica. È sempre un tema sul quale non c'è un giusto o uno sbagliato. Ognuno ha la propria sensibilità ed è doveroso rispettarla. Ciò che resta purtroppo solo la realtà di ciò che è successo, ovvero un tragedia inaccettabile nel 2018!