193
È un buon punto!  E’ chiaro che dopo il pareggio di Lazio e Roma la voglia di allungare in classifica era tanta, l'occasione era ghiotta, ma non dobbiamo dimenticare il momento che stiamo vivendo. Giochiamo con gli stessi 12-13 giocatori da ormai un mese e pareggiare con il Torino deve essere visto comunque come un risultato positivo. La squadra doveva tenere duro in queste settimane e così sta facendo. Piano piano stiamo recuperando pezzi pregiati e soprattutto si avvicina l'apertura del mercato, mai come quest'anno vitale per la nostra stagione.

Il primo grande colpo, però, l'abbiamo già fatto questa sera, finalmente possiamo dire di aver ritrovato il nostro Gigio. Col Toro ha sfoderato due interventi miracolosi che probabilmente soltanto lui in questo campionato può fare.

Per rendere indimenticabile la serata ne serviva però un'altra di doppietta, quella di Higuain. E’ evidente che il Pipita non sia ancora recuperato mentalmente. Troppa voglia di essere protagonista, di segnare, di scrollarsi di dosso tutta la ruggine accumulata nell'ultimo mese. Tutte quelle critiche che gli sono arrivate giustamente dopo la sceneggiata contro la Juventus. Non bisogna nasconderlo, oggi Higuain è un problema e la nuova sfida che deve affrontare Gattuso è proprio quella di recuperare mentalmente l'unico vero fuoriclasse, oltre a Donnarumma, presente in questa rosa. L'unico in grado di trascinare il Milan in Champions League