Il Milan vince e convince contro la Fiorentina: finisce 5-1. La squadra di Rino Gattuso, dunque, mantiene il sesto posto in classifica e stacca il pass per i gironi della prossima edizione dell’Europa League. Grazie al successo contro i viola di Pioli, dunque, niente preliminari per il Milan che giocherà in Europa per il secondo anno consecutivo. Inizia in salita il match per i rossoneri: Simeone supera Donnarumma con un pallonetto e gela momentaneamente San Siro. La risposta del Milan è praticamente immediata: dopo 3 minuti Calhanoglu pareggia i conti su punizione, grazie a un destro che batte un non preciso Sportiello. Poco prima dell’intervallo la rete del 2-1: Cutrone taglia sul primo palo e di testa la gira sul secondo palo su assist di Calhanoglu. 

AI GIRONI DI EUROPA LEAGUE - Nella ripresa, il Milan domina e fa addirittura tre gol a una Fiorentina in piena emergenza visti gli infortuni di Hugo (nel primo tempo), Sportiello e Pezzella. Il 3-1 lo segna Nikola Kalinic, che è lesto a segnare da pochi passi dopo una corta respinta di Dragowski. Quarta rete di Cutrone, che arriva a quota 10 in campionato: splendido assist di Calhanoglu, l’attaccante classe 1998 batte Dragowski con un tiro rasoterra sul primo palo. C’è gioia anche per Bonaventura, che va in percussione centrale e dal limite dell’area batte Dragowski. È la rete del 5-1 per il Milan. Subito dopo, applausi per Kalinic al momento dell’uscita dal campo per Antonelli. La squadra di Gattuso vince 5-1 e chiude il campionato al sesto posto, a 64 punti, con 18 vittorie, 10 pareggi e 10 sconfitte in Serie A. Sarà Europa League per i rossoneri, direttamente dai gironi.