80
Milano-Torino-Genova, l'asse del nord-ovest torna di moda sul mercato. La sessione invernale è alle porte e per Milan, Toro e Grifone spunta l'opportunità di lavorare a un affare a tre per il centrocampo, un intreccio che parte dal futuro di Soualiho Meité: il francese non è intoccabile per Giampaolo, può lasciare i granata a gennaio e per lui possono aprirsi le porte per un approdo in rossonero.

VICE KESSIE - Tra le priorità di Maldini e Massara per gennaio infatti, oltre all'acquisto di un centrale per allungare le rotazioni difensive, c'è anche l'arrivo di un nuovo mediano. Il Milan è alla ricerca di un profilo che possa alternarsi a Bennacer e soprattutto Kessie, perché se Tonali può sostituire l'algerino in impostazione, manca un vero e proprio vice per l'ivoriano: un giocatore che garantisca prestanza fisica e dinamismo in mezzo, ecco l'identikit tracciato dalla dirigenza rossonera. Non a caso era nata l'idea Boubakary Soumaré, operazione tuttavia complicata per le alte richieste del Lille, e per il futuro si guarda con attenzione a Kouadio Koné del Tolosa, talentuoso 2001 che può diventare un'occasione per la prossima estate. L'ultima idea porta proprio a Meité quindi, per caratteristiche può corrispondere alle esigenze di Pioli e l'affare avrebbe dei conti più contenuti: il Milan valuta e in caso di affondo deciso può dare il la a un intreccio con Toro e Genoa.
AFFARE A TRE - L'arrivo di Meité infatti libererebbe Rade Krunic. Il bosniaco non è sul mercato, come filtra dal club, ma un nuovo innesto porterebbe inevitabilmente a una cessione e così Krunic potrebbe accettare il forte corteggiamento del Genoa. Che, a sua volta, potrebbe dare al Toro il sostituto per Meité: Lasse Schone è fuori dal progetto rossoblù ma piace a Giampaolo, Vagnati è alla ricerca di un nuovo centrocampista da aggiungere alla rosa e se l'ex Samp Torreira è un sogno complicato per costi e concorrenza, l'esperto danese potrebbe diventare un'opportunità interessante. Tutto ruota attorno a Meité: Milan-Torino-Genoa, l'affare a tre è un'idea che prende forma.