258
La grande notte di  Kessie. Questo il titolo del film andato in scena ieri sera al Castellani. Una doppietta d’autore all’Empoli  per regalare nuove convinzioni a un Milan che, nonostante le difficoltà, rimane in scia dell’Inter. Franck allarga le braccia e corre verso le telecamere, in quella doppia esultanza c’è un mondo intero. Il gol annullato con il Napoli e una situazione contrattuale ancora indefinita. Perché i prossimi potrebbero essere gli ultimi mesi in rossonero. Un’avventura intensa, con tanti alti e pochi bassi. Le distanze sono rimaste lì, ferme, e all’orizzonte non si vedono grandi margini per ricucire lo strappo. Ma nel calcio si sa, tutto può cambiare rapidamente.

Ascolta "Milan, Kessie è tornato il Presidente: doppietta d’autore e messaggio già arrivato. La verità sul Psg e le voci di un accordo" su Spreaker.
LA VOLONTÀ DI FRANCK - Il nazionale ivoriano resterebbe volentieri al Milan alle proprie condizioni economiche. Il rapporto con Pioli e i compagni è ottimale. Per tutti Kessie resta il Presidente, il giocatore al quale aggrapparsi nei momenti di difficoltà. Le parti sono ferme sulle proprie posizioni: il Milan ritiene di aver fatto il massimo secondo le proprie idee, il ragazzo conta di ottenere un ingaggio in linea con il nuovo status di giocatore da primissima fascia. Nonostante le tante voci che si sono rincorse nelle ultime settimane, non risultano accordi già presi con altre società. Dalla Premier League, Tottenham in testa, sono arrivate molteplici manifestazioni d’interesse. Il Psg, al di là delle smentite di rito, è in pressing da mesi. La partita è ancora aperta, resta da capire se Maldini e Massara tenteranno una nuova giocata. Kessie aspetta e intanto fa gol da trequartista. Confermando una crescita tecnica e mentale che gli permette di essere decisivo in tanti ruoli.

Guarda la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora