337
Milan-Liverpool 1-2

MILAN

Maignan 5,5
: qualche intervento poco sicuro mie primi minuti della partita, non perfetto sulla conclusione insidiosa di Chamberlain.

Kalulu 6: tiene bene contro Manè. Ha personalità e grandi doti atletiche, deve migliorare dal punto di vista tecnico. (dal 18' st Florenzi 5: pronti e via sbaglia due passaggi lunghi e commette un paio di fallo ingenui. Apporto pressoché nullo)

Tomori 5: pesa, molto, l'errore che regala il gol vittoria a Origi. Una macchia che incide su una prestazione tutto sommato abbastanza buona con il gol che aveva illuso i suoi.

Romagnoli 5,5: partecipa alla dormita collettiva sul gol di Salah. Da capitano poteva dare la carica alla squadra nell'ultima fase della partita ma non vi riesce. 

Theo 5: molle, svogliato e anche disordinato dal punto di vista tattico. Si perde la marcatura su Salah e l'egiziano non si fa pregare due volte per rimettere in parità la partita. Quando si alza il livello spesso va in difficoltà.

Tonali 6: nella prima mezzora fa vedere delle buone geometrie e una grande grinta. Anche lui si spegne troppo rapidamente. (dal 14' st Saelemaekers 6: ha il merito di dare maggiore profondità e vivacità nel finale di gara).

 Kessiè 4,5: Franck, non ci siamo. Si divora due enormi occasioni da gol, rischia il passaggio su Tomori che porta alla rete di Origi. Percentuale di passaggi riusciti bassissima. 

Messias 6:  lucido in fase di possesso e attento a non concedere troppo spazio alle avanzate Tmisikas. Gli manca l'acuto finale ma spesso predica nel deserto. 

Brahim Diaz 5: tanto movimento tra le linee ma poco concreto sia nell'ultimo passaggio che nell'andare ad attaccare la porta. Deludente.  (dal 14' st Bennacer 6: prova a dare maggiore verve recuperando dei palloni nella metà campo avversaria). 

Krunic 6: nel primo tempo è quello che approccia meglio alla gara, con determinazione e anche qualità nelle giocate. Scende di tono nella ripresa. 

Ibrahimovic 5: 80 minuti da spettatore non pagante, sovrastato da Konatè. Qualche buona intuizione nel finale ma è troppo tardi. 

 All.Pioli 6: l'emergenza gli riduce al minimo il margine di manovra, non può fare molto meglio di cosi. 
LIVERPOOL 

Alisson 6:
praticamente inoperoso per tutto l'arco della partita, si sporca i guantoni in una sola occasione. 

Williams 6: fa match pari con Krunic, al quale non concede lo spazio per determinare.

 Phillips 6,5: sempre sul pezzo, non sbaglia un intervento. 

 Konate 7: annulla Ibrahimovic con una facilità disarmante. 

 Tsimikas 6,5: buona spinta lungo la sua corsia di competenza, specialmente nella seconda frazione. 

Chamberlain 7: ha il merito di propiziare il gol del pari con una conclusione velenosa. Intensità e buona qualità per l'ex Arsenal che convince Klopp. 

Morton 6: regia spesso scolastica ma efficace. 

 Salah 7: anche in una serata dove cerca di gestirsi si regalala gioia del gol in Champions League. Fenomeno. (dal 18' st Gomez 6,5: entra bene in campo, con personalità)

Minamino 5,5: fa tanta fatica da mezzala, sbagliando la misura di qualche cambio gioco. Meglio nel finale quando torna a giocare nei tre davanti. 

Manè 6: si accende solo a sprazzi.  (dal 18' st Keita 6,5: prezioso nel finale con la sua lucidità nel palleggio)

Origi 7: una settimana da ricordare per il possente attaccante belga: gol decisivo in Premier League contro il Wolverhampton e bis questa sera. (dal 35' st Origi s.v)

All. Klopp 6,5: il suo Livepool è una macchina da guerra dove anche le seconde linee sanno cosa devono fare in campo,