129
Il Milan ha tutta l'intenzione di fare uno sforzo economico importante per trattenere in rosa sia Gianluigi Donnarumma che Zlatan Ibrahimovic. I due giocatori hanno ribadito, nell'incontro tenutosi a Montecarlo, la volontà di proseguire in rossonero. E' sempre una questione di priorità: Gigio si sente più leader e realizzato all'interno del club e anche la famiglia spinge per una permanenza a Milano. Stesso discorso valido per il campione di Malmoe che vorrebbe chiudere la carriera lottando per obiettivi importanti in un campionato altamente competitivo come quello italiano.

TRA DOMANDA E OFFERTA - Due situazioni diverse che  saranno affrontate presto, probabilmente già prima di Sampdoria-Milan. Paolo Maldini avrà presto un confronto diretto con Mino Raiola: per Donnarumma si va verso un rinnovo fino al 2023 con il possibile inserimento di una clausola rescissoria. Salvo clamorosi colpi di scena, la firma del giovane portiere campano arriverà già nei prossimi giorni. Per Ibrahimovic il Milan intende arrivare a 4 milioni di euro, magari modulandolo a seconda dei risultati di squadra. E Zlatan, nelle ultime ore, sta aprendo alla possibilità di abbassare le proprie richieste iniziali da 6 milioni di euro pur di rimanere in rossonero.
CAPITOLO BONAVENTURA - Un discorso a parte merita Giacomo Bonaventura. Protagonista di un grande finale di stagione, il centrocampista marchigiano spera ancora in un'offerta dal Milan per estendere il contratto in scadenza tra pochi giorni. La proprietà è contenta dell'apporto dato da Jack, ne riconosce l'importanza anche all'interno dello spogliatoio. Lo scoglio è prettamente economico: Raiola vorrebbe strappare un nuovo accordo a 3 milioni di euro a stagione, forte degli interessamenti di Atalanta, Roma e Torino. Il Milan ci pensa, Stefano Pioli vota per la conferma del numero 5 rossonero.