Niente bonifico, per ora. Yonghong Li, presidente del Milan, non ha versato i 32 milioni di euro previsti per il completamento dell'aumento di capitale entro il termine fissato per oggi alle 17. A questo punto Marco Fassone, amministratore delegato rossonero, invierà una lettera al fondo Elliott, che effettuerà il bonifico al posto dell'imprenditore cinese.

10 GIORNI - Li, che ha già un debito di 303 milioni da rifinanziare con il fondo americano, avrà ora dieci giorni lavorativi di tempo a disposizione per restituire i 32 milioni. Se questo non dovesse avvenire, Elliott si rivolgerebbe al tribunale del Lussemburgo, dove ha sede la Rossoneri Sport Investment, attraverso cui Li ha rilevato il Milan da Fininvest, e prenderebbe così il controllo del club di via Aldo Rossi.