Calciomercato.com

  • Milanmania: derby senza Tomori, ma con Barella. Arbitri, dov'è finita la tolleranza zero?

    Milanmania: derby senza Tomori, ma con Barella. Arbitri, dov'è finita la tolleranza zero?

    • Andrea Longoni
    E' una sosta lunga e che per forza di cose ci fa pensare alla prossima sfida con l'Inter, che ci dirà molto. A livello di testa e di fiducia, può essere una partita davvero importante, forse spartiacque.



    La squadra di Pioli ci arriva bene (un peccato che ci sia questo stop forzato), ma senza Tomori che sarà squalificato: negli ultimi derby non si è distinto positivamente, ma è pur sempre un titolare del Milan. L'inglese starà fuori per un rosso probabilmente eccessivo, considerato il metro di giudizio utilizzato dall'arbitro a Roma, con Celik nemmeno ammonito nonostante tanti falli e la caviglia malconcia di Leao.

    Dall'altra parte ci sarà una squadra sicuramente in forma, che non ha subito, fin qui, nemmeno un gol. Con la Fiorentina c'è stato però un brutto episodio, con protagonista Barella e, suo malgrado, l'arbitro Marchetti. L'interista viene ammonito per proteste reiterate ed eccessive. Ma una volta sventolato il giallo, invece di smettere, il centrocampista continua in maniera plateale a inveire contro il fischietto, mandandolo poi 'affa' in maniera inequivocabile. Eravamo rimasti agli avvertimenti di Gravina e Rocchi in estate, a proposito di una tolleranza zero nei confronti di comportamenti del genere.

    Ad agosto il designatore si rivolgeva così al gruppo di arbitri: "Con le buone o le cattive dovete farvi rispettare, tolleranza zero". Il Presidente della Figc a luglio: "Con noi non ci sarà mai dialogo con chi usa l'offesa verbale o l'aggressione. La tolleranza verso la mancanza di educazione sarà zero". Insomma Barella, già ammonito, meritava il rosso e di vedersi, come Tomori, il derby dalla tribuna. Episodio passato in cavalleria, che merita decisamente più attenzione.
     

    Altre Notizie