111
Nella naturale incertezza che regna intorno a queste settimane di trattative, un fattore appare sicuro e incontrovertibile. I dirigenti del Milan, dopo aver stabilito una linea di condotta, per quanto riguarda la valutazione di un giocatore e il suo ingaggio, non cambiano, non deflettono, non cedono, passando piuttosto ad altri tipologie, senza farsi prendere il collo da nessuno

Sta succedendo per l’acquisto di Veretout, differenza di vedute sul prezzo con la Fiorentina, o per l’ingaggio di Bennacer, con i suoi agenti che cercano di portare l’ingaggio dal milione e cinquecentomila pattuito a due milioni di euro. Non essendo top player di valore assoluto, ma buoni elementi, certo funzionali per il gioco di Giampaolo, i plenipotenziari del mercato rossonero già, nelle ultime ore, stanno valutando altri centrocampisti, senza la minima esitazione, senza alcun compromesso.

Da dimenticare l’indiscrezione di un contatto con il Lipsia per il difensore francese Upamecano, valutato dai 70 agli 80 milioni di euro. In attesa poi, che con il passare dei giorni, la fila di società e di agenti, che vogliono piazzare o giocatori in esubero o altri che puntino a diventare protagonisti in uno dei club più famosi al mondo, aumenterà in maniera esponenziale, con il numero da assegnare, fuori dalla sede, prima di essere ascoltati, come da Peck davanti al bancone dei prosciutti, alla vigilia di Natale. 

Certo che se fosse confermata  la voce di un’offerta del Milan, intorno ai 30/35 milioni di euro più Biglia, per il difensore viola Pezzella e il box to box Veretout, in caso di difficile accordo del club viola, sarebbe certamente un bel colpo per la rosa rossonera. Da completare poi con un attaccante e con una opportunità di classe a fine mercato. Non sarà Ceballos, ma, dopo l’acquisto di Hernandez, non escludo che i dirigenti milanisti tornino a frequentare la vetrina del Real Madrid per trovare il giocatore di classe da inserire nel gruppo di Giampaolo. 

Mi sto intanto ineluttabilmente, inesorabilmente, tristemente rassegnando che, in caso di offerta importante per Donnarumma, il Milan decida di cedere così uno dei portieri più forti al mondo, fra gli under 21 il più grande in assoluto. Speriamo che nessuno si presenti con l’assegno tentatore, perché temo che, a Casa Milan, possano capitolare subito, per questioni di cassa. Il pericolo viene da Parigi, non da Manchester dove David De Gea dovrebbe rinnovare. Non mi rassegno insomma a un Milan senza il suo fuoriclasse, senza il suo top player. Lo voglio là, a difendere la porta rossonera, almeno fino al 2038! 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com