75
Luka Modric è a scadenza di contratto con il Real Madrid. Proprio così, teoricamente libero di firmare a parametro zero per la prossima stagione con chiunque da gennaio in avanti. La stessa situazione di Sergio Ramos ad esempio, ma quel teoricamente rimarrà tale. Perché mentre il capitano spagnolo è ancora in dialogo col club e non c'è alcun accordo, Modric dalla metà di dicembre in avanti ha ricevuto i segnali che voleva dal Real Madrid per rinnovare fino al 30 giugno 2022. Non ci sono ancora le firme sul contratto, ma le parti hanno avuto un dialogo proficuo in cui anche Modric ha dato l'ok alle condizioni del Real per rimanere in blanco un'altra stagione.
Ascolta "Modric a scadenza, la scelta è fatta: il Milan, il piano 2021 e quel cambio in dirigenza..." su Spreaker.
RETROSCENA MILAN - Rimangono da definire alcuni dettagli (mai secondari) per arrivare all'accordo e alle firme, ma la convinzione è che la strada sia quella giusta per completare le pratiche a inizio del nuovo anno. Modric era il grande sogno di Zvone Boban per il suo Milan proprio nell'estate 2021, a parametro zero, pagando "solo" l'ingaggio e costruendo attorno alla sua esperienza un centrocampo ancor più internazionale e vincente. Boban ci ha lavorato davvero un anno e mezzo fa, contatti seri per l'amico Modric senza successo per l'immediato ma con la promessa di riprovarci da svincolato di lusso. Niente da fare, perché il piano Modric-2021 è naufragato con l'addio di Boban un anno fa, un cambio in dirigenza che ha chiuso alla tentazione Luka. Oggi è un altro Milan, entusiasta di quello che ha a disposizione e con tanti equilibri anche grazie al prezioso lavoro di Boban in passato, oltre naturalmente a quello di Maldini e Massara che si sta rivelando preziosissimo, eccellente. Ma Modric resta dov'è, anche il Covid ha fatto la sua parte: ancora Real nel suo futuro prossimo.