66
Era arrivato un anno fa, da svincolato della seconda squadra del Boca Juniors, e in pochi mesi Nahuel Molina si è preso tutto. Un posto da titolare nell'Udinese, accanto a tanti argentini come lui che poi sarebbero diventati compagni nell'Albiceleste, con cui è stato una delle rivelazioni della Copa America 2021. L'ennesimo grande colpo della famiglia Pozzo, che più di tutti è brava a scoprire i talenti quando sono ancora sconosciuti e poi a farli rendere al massimo, per rivenderli al miglior offerente.

C'È L'INTER - Un percorso che, inevitabilmente, seguirà anche l'esterno destro argentino. Tra i tanti club che hanno seguito il suo exploit nell'ultima stagione, ai primo posto c'è l'Inter, che è alla ricerca di rinforzi sulle fasce e vorrebbe puntare su Molina per dare una nuova freccia a Simone Inzaghi dopo la cessione di Achraf Hakimi al Paris Saint-Germain. 

MURO UDINESE - Anche per il classe '98, come per Bellerin, Nandez e tutti i profili valutati in queste settimane, l'Inter imposterebbe un'operazione in prestito con diritto di riscatto. Una formula per cui l'Udinese non vuole però trattare: Molina non è considerato incedibile, ma può partire solo per un'offerta di almeno 15 milioni di euro a titolo definitivo o in prestito con obbligo. Altrimenti Molina resterà per un'altra stagione, per completare il suo percorso di crescita e aumentare anche il suo valore. In pochi mesi è passato dalle riserve del Boca alla nazionale e ora non vuole fermarsi.