(ENGLISH VERSION)

Attacco al potere. Quella che si è conclusa ieri sera è stata la giornata di Serie A che, fin qui, ha registrato il maggior numero di gol segnati: 33. Un record frutto della goleada di Cagliari, dove la Fiorentina ha vinto 5-3 sulla squadra di Rastelli, e, ancora una volta, dei tanti gol messi a segno dalla Roma. Con i quattro al Palermo si è confermata nuovamente come la squadra con il miglior attacco del campionato. Miglior attacco e miglior attaccante: Edin Dzeko ha raggiunto quota otto reti, quante ne aveva segnate in tutto lo scorso campionato.

LA ROMA INSEGUE - Se si guarda a tutti i tornei europei, i giallorossi sono quarti per numero di gol. Davanti ci sono le due super potenze spagnole Real Madrid (a 24) e Barcellona (29). E, a sopresa, il Monaco, leader di questa classifica a pari merito con i blaugrana. Rispetto alla squadra di Luis Enrique i monegaschi hanno giocato una partita in più (dieci contro nove), ma non possono contare sulla MSN, il trio delle meraviglie formato da Messi, Suarez e Neymar. COOPERATIVA DEL GOL - Quella di Leonardo Jardim è una vera e propria cooperativa del gol. Non c'è un centravanti che, da solo, si è caricato sulle spalle il peso dell'attacco monegasco. I capocannonieri sono Fabinho (mediano o terzino) e Lemar (ala) con quattro gol, segue il capitano Germain con tre e cinque giocatori (tra cui l'ex Torino Glik e il redivivo Falcao) con due. Numeri importanti, che hanno portato il Monaco al secondo posto in Ligue 1, davanti al PSG degli sceicchi e dietro soltanto al sorprendente Nizza di Mario Balotelli. I campionati di solito si vincono con la difesa (e non a caso gli Aquilotti hanno la migliore di Francia), ma con un attacco così il club del Principato può sognare.

@marcodemi90