228
José Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato ai microfoni di DAZN nel post partita della sfida con la Juventus finitia 1-1.  Mourinho ha criticato fortemente la squadra e ha riferito ciò che ha detto ad Allegri a fine partita :"Non so se posso dire le parole esatte...gli ho detto che abbiamo avuto una fortuna della madonna nel primo tempo."

CRITICHE - "Sentivo vergogna di essere l'allenatore di questa squadra, non è questione di tattica ma di atteggiamento, non possiamo arrivare qui con questo atteggiamento. Stavo in panchina e dicevo di pregare che finisse 1-0 alla fine del primo tempo. Ho detto ai giocatori che siamo stati fortunati perché la partita poteva essere chiusa nel primo tempo".

SUL SECONDO TEMPO - "Squadra completamente diversa nel secondo tempo, purtroppo avevo una panchina con pochissime soluzioni offensive, non avevamo Zaniolo, Wijnaldum o un altro giocatore che può arrivare. Giocare come abbiamo giocato è stato un rischio, secondo tempo abbiamo meritato di vincere 1-0 ma non voglio dire che il risultato è meritato perché vorrebbe dare alla squadra il valore che non abbiamo avuto".

ANCORA SUL PRIMO TEMPO - "Abbiamo sbagliato 1,2,3,10 volte nel primo tempo, è stato veramente brutto. Nel secondo tempo sono contento perché giocare qui non è facile, tatticamente sono molto bravi. Un punto importante per noi, uscire senza sconfitta dopo un primo tempo così è positivo."
SU ZANIOLO - "Nico in questo tipo di partite è un giocatore poderoso, che ha la forza fisica. Ci è mancato tanto. Vediamo se domani arriva uno che può aiutarci (Belotti)".

SULL'ARBITRO - "Grande arbitro, ho avuto la sensazione di un arbitro di grande livello".

SULLA DIFESA - "Onestamente per me è stata dura togliere Mancini perchè secondo me i 3 difensori sono stati vittime di un gioco orribile sui 5i e sui centrocampisti. Si può sbagliare in modo isolato come per la punizione del gol di Vlahovic."

Esultava perchè sapeva che era un risultato importante per noi e perchè sapeva che con questo risultato ero un po' più simpatico negli spogliatoi"