Calciomercato.com

Mourinho-Friedkin, riscoppia l'amore: il rinnovo con la Roma si avvicina. Le condizioni

Mourinho-Friedkin, riscoppia l'amore: il rinnovo con la Roma si avvicina. Le condizioni

  • Francesco Balzani
  • 77
“Mou a vita”. Lo chiedono parecchi tifosi sui social, soprattutto dopo lo show nel week-end dello Special One. Diciamo che sembra una richiesta esagerata, ma se l’intento è quello di chiedere ai Friedkin il rinnovo del tecnico allora si torna decisamente più seri. Perché da qualche giorno la permanenza di Mourinho a Roma, oltre la scadenza del contratto, sta prendendo i contorni di una trattativa con qualche ostacolo ma anche spiragli di ottimismo.

PORTA APERTA - I Friedkin, infatti, hanno pian piano aperto la porta al rinnovo dopo un iniziale fase di gelo. A convincerli i risultati della squadra, ma soprattutto l’atteggiamento dell’ambiente e l’opportunità di avere un capo popolo in un momento di transizione economica con la questione stadio aperta. Aspetti che spesso hanno fatto la differenza nelle scelta della proprietà americana. Dall’Olimpico ai social è quasi un plebiscito per Mourinho, la squadra è con lui e ora anche Pinto sembra aver ritrovato sintonia col tecnico che ha compreso le difficoltà di manovra sul mercato del dirigente. Le ultime dichiarazioni di Mourinho sono distensive nei confronti della società che entro Natale ha intenzione di incontrare il portoghese per chiarire alcuni punti importanti per un possibile rinnovo, che dovrebbe essere biennale.

LE CONDIZIONI - In primis il supporto dirigenziale alle battaglie dello Special One che ha gradito l’intervento di Pinto di domenica ma che vorrebbe anche una figura di maggiore spicco a livello mediatico al suo fianco. Un Totti? Sì, ma non necessariamente l’ex capitano. Poi il mercato. Mou sa che la Roma ha paletti da rispettare, ma c’è speranza per un contatto sempre più stretto con l’Arabia dopo il main sponsor. Mourinho vorrebbe intanto avere maggiore peso su alcune scelte e poter confermare almeno i big presenti oggi in rosa. E quindi Lukaku e Dybala. Infine, ma sembra il meno importante, l’aspetto economico. Mourinho non ha ancora intenzione di spostarsi in Arabia Saudita dove sono disposti a offrirgli la luna, ma non si aspetta decurtazioni sull’attuale stipendio da 7,5 milioni circa.

Altre notizie