16
In casa Napoli continuano i problemi. Gattuso non può stare tranquillo, i risultati non sono dei migliori e soprattutto le assenze sono pesanti. Per due mesi il tecnico calabrese ha dovuto rinunciare al giocatore più costoso della storia azzurra, Victor Osimhen, che adesso è sulla via del pieno recupero. L'altra tegola riguarda Dries Mertens. I suoi gol mancano dallo scorso 3 dicembre nella sfida di Europa League contro l'AZ Alkmaar. Gattuso ha dovuto rinunciare al belga dal 16 dicembre, quando dopo un quarto d'ora di gioco contro l'Inter è stato costretto a lasciare il terreno di gioco per un infortunio alla caviglia sinistra.

IL RECUPERO - Mertens così ha svolto il percorso riabilitativo ad Anversa, in Belgio, presso la clinica Move To Cure. Non è bastato perché il miglior Dries non si è ancora visto e c'è stata una ricaduta sull'infortunio dodici giorni fa in Coppa Italia contro lo Spezia, dovendo abbandonare il campo a pochi minuti dalla fine, nonostante fosse subentrato nella ripresa. Così dal 30 gennaio ha ripreso la riabilitazione con lo stesso staff in Belgio. Sembrava sulla via della guarigione e per domani era previsto addirittura il rientro a Napoli per essere poi visitato giovedì. Ma così non sarà: Mertens resterà ad Anversa per curare la riabilitazione della caviglia almeno per un'altra settimana, con il rientro in campo che si allontana ancora di più.