66
NAPOLI-INTER 1-1 (2' Eriksen; 41' Mertens)

OSPINA 6,5
: Ha sulla coscienza il gol del vantaggio, ma la sua partita è un crescendo continuo. Prima due parate importanti e poi un lancio perfetto per il contropiede del pareggio siglato da Mertens. Nella ripresa continua a rendersi decisivo e salva il risultato con interventi significativi ed un miracolo a 8' dal termine.

DI LORENZO 5,5: Complice del pasticcio con Ospina per la rete del momentaneo 0-1 dell'Inter. Non fornisce la solita spinta, complice l'assenza di un giocatore di copertura come Callejon sulla sua fascia.

MAKSIMOVIC 7,5: Gara molto attenta praticamente a uomo su Lautaro. Riesce a vincere tutti i duelli contro l'argentino e non solo. Nel secondo tempo si rivela insuperabile, in particolar modo nel gioco aereo.

KOULIBALY 6,5: Duello fisico con Lukaku. Sportellate per tutti i 90' e riesce ad avere la meglio arginando il numero 9 nerazzurro.

HYSAJ 5,5: A sorpresa in campo al discapito di Mario Rui. Gioca sulla fascia mancina a piede invertito e soffre la buona condizione di Candreva. 

ELMAS 5: Prende il posto dal 1' del match winner dell'andata, Fabián Ruiz, ma non riesce a incidere. Una partita timida la sua in entrambe le fasi. (Dal 65' FABIÁN RUIZ 5.5: Cerca di mettersi subito in moto appena entrato in campo mettendo in mostra le sue qualità. Tiene però troppo palla quando non dovrebbe e rischia di regalare il gol dell'1-2 all'Inter).
DEMME 6: Su di lui c'è francobollato Eriksen. Riesce a giocare pochi palloni rispetto al solito, ma il secondo tempo cala la pressione ed emerge maggiormente.

ZIELINSKI 5,5: Gli manca il guizzo. Partita anonima per lui, senza creare grossi pericoli con le sue indiscutibili qualità. (Dall'85' ALLAN s.v.).

POLITANO 6: Molto vivo fin da subito. Mette spesso in difficoltà Young e lo costringe al fallo del possibile doppio giallo già alla mezz'ora (non sanzionato da Rocchi). (dal 65' CALLEJON 6: Il suo ingresso serve a garantire maggior copertura sulla destra e riesce a dare il suo contributo).

INSIGNE 7: Decisivo nell'azione del gol del pareggio. Vola via palla al piede da metà campo fino all'area di rigore avversaria e ha la lucidità necessaria per servire Mertens solissimo a pochi passi dalla porta. (Dall'85' YOUNES s.v.).

MERTENS 7: "Ciro" è nella storia più che mai. 122 gol con la maglia del Napoli, nessuno come lui. Sfrutta con freddezza l'occasione regalatagli da Insigne e punisce così l'Inter. La sua rapidità e freschezza fisica infastidiscono spesso i nerazzurri anche in fase di costruzione. (dal 74' MILIK s.v.).

GATTUSO 6,5: Partenza schock con lo svantaggio arrivato dopo soli 2 minuti di gioco. Difesa ballerina all'inizio, atteggiamento troppo timido in campo. Ma con il passare dei minuti ritorna il Napoli di Gattuso, quello compatto visto proprio a San Siro nella gara d'andata. Primo obiettivo centrato da allenatore del Napoli, ora c'è la finale di Coppa Italia da vincere.