Commenta per primo
Torino-Napoli 0-1

Ospina 6,5:
a inizio partita compie un mezzo miracolo su un colpo di testa di Belotti che era destinato a infilarsi nell’angolino basso. Dopo questa occasione è chiamato a intervenire su palloni meno insidiosi ma si fa comunque sempre trovare pronto. 

Di Lorenzo 5,5: un po’ in difficoltà quando Vojvoda spinge sulla destra e si ritrova spesso a dover rincorrere il numero 27 granata. Come Mario Rui sull’altra fascia, anche lui si occupa principalmente della fase difensiva e spinge poco. 

Rrahamani 6,5: attento e concentrato per tutta la partita, non concede nulla agli attaccanti avversari. Buona la sua partita.

Koulibaly 7: partita sontuosa da parte del centrale del Napoli. E’ un vero e proprio muro invalicabile contro cui un po’ tutti i giocatori offensivi del Torino finiscono per sbattere. Decisivo su Pellegri nel finale. 

Mario Rui 6: nella metà campo del Torino si vede molto raramente ma il terzino portoghese è sempre molto attento in fase difensiva e non permette mai a Singo di arrivare sul fondo a crossare.

Ruiz 7: si inventa il gol che consente al Napoli di passare in vantaggio facendo vedere in un’unica azione quelle che sono tutte le qualità. Prima è bravo a rubare palla a Pobega sulla trequarti, poi a evitare l’intervento del difensore avversario e infine a concludere verso la porta avversaria sorprendendo Berisha. 

(Dal 32’ s.t. Lobotka: sv)

Anguissa 6,5: fa sentire la sua presenza in campo con un gran lavoro in fase d interdizione. Sfrutta al meglio il suo fisico per recuperare palloni e quando può si fa vedere anche in avanti. Una sua conclusione nel primo tempo finisce fuori di poco. 
Lozano 5: si vede poco il messicano che finché resta in campo viene ben controllato da Rodriguez. Il numero 11 azzurro non riesce mai ad andare via al difensore svizzero e a metà del secondo tempo viene richiamato in panchina da Spalletti. 

(Dal 23’ s.t. Politano 6: più vivace del compagno che sostituisce)

Mertens 6,5: dei trequartisti schierati inizialmente da Spalletti a sostegno di Osimhen è quello più vivace. Nel primo tempo sfiora il gol su calcio di punizione, poi si procura il rigore che Insigne però fallisce. 

(Dal 23’ s.t. Zielinski 6: per poco non provoca l’autogol di Bremer con un suo insidioso cross)

Insigne 4,5: nel primo tempo è un fantasma si vede un po’ di più nella ripresa ma non lascia il segno. Anzi. Si fa parare da Berisha il rigore del possibile 0-1 e poco dopo non sfrutta una ghiotta occasione in ripartenza facendosi rimontare da Izzo. 

(Dal 32’ s.t. Elmas: sv)

Osimhen 6,5: nonostante la marcatura di un difensore ostico come Bremer, il centravanti nigeriano riesce a offrire una prestazione davvero buone. Tante giocate di qualità al servizio dei compagni come il tacco per Mertens nell’azione del rigore. 

(Dal 47’ s.t. Petagna: sv)


All.: Spalletti 6: nel primo tempo il suo Napoli fatica a costruire azioni pericolose, meglio nella rirpesa quando sfrutta bene gli spazi che il Torino concede in avanti. Dopo il gol di Ruiz non rischia praticamente nulla.