49
Andrea Petagna non si cura troppo del mercato. Si allena duramente, sorride e si diverte, insieme ai compagni con cui ha condiviso molti momenti in questi anni, precisamente 68 partite ufficiali in tutte le competizioni. Ieri, in amichevole contro il Girona, l’ha pure messa, di mancino, a incrociare. 

GLI SCENARI - Buona forma fisica, la testa giusta, le orecchie tappate per non distrarsi dalla preparazione. Ma la verità è che il mercato incombe e Petagna è uno dei nomi più discussi delle ultime settimane. Monza o non Monza? Lazio? Oppure ancora l’azzurro di Napoli? La verità è che nel giro di due settimane può muoversi qualcosa di davvero concreto. 

FATTORE GALLIANI - La Lazio ha fatto un sondaggio nelle ultime ore, il profilo di Petagna intriga molto Sarri, ma la squadra che sta spingendo di più resta il Monza. Galliani lo rivuole, dopo averlo ‘lanciato’ con la maglia del Milan addosso. Presto, altri contatti tra le parti. Ma c’è una condizione importantissima da sottolineare, che può sbloccare l’affare Monza-Petagna: le uscite del club di Berlusconi. 

A GIORNI... - Se esce uno, entra Petagna. Potrebbe essere questione di giorni, ma la strada sembra tracciata. Salvo clamorosi inserimenti, della Lazio in primis. Il tutto si definirebbe in prestito con obbligo legato alla salvezza. Intanto Petagna si allena, gioca e segna. Quello che vuole fare, indipendentemente da dove giocherà l’anno prossimo.