Calciomercato.com

Napoli, Zanoli: 'Mi ispiro a Zambrotta, Juan Jesus un fratello e Giuntoli un padre per me. Ecco che dice Spalletti...'

Napoli, Zanoli: 'Mi ispiro a Zambrotta, Juan Jesus un fratello e Giuntoli un padre per me. Ecco che dice Spalletti...'

Con l'infortunio di Giovanni Di Lorenzo, che lo terrà fuori dal campo almeno per le sfide contro Atalanta e Fiorentina, Spalletti dovrà trovare la sua alternativa sull'out di destra. A disposizione ci sono Malcuit e il classe 2000 Alessandro Zanoli. Quest'ultimo ha collezionato poco più di 40 minuti nel campionato in corso, alla sua prima esperienza in Serie A (dopo il prestito lo scorso anno al Legnago) e nell'ultimo impegno contro l'Udinese è subentrato mostrando di essere pronto. Lo stesso Zanoli ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

LA NAZIONALE - "C’è tanta delusione per la sconfitta dell’Italia. Abbiamo vinto l’Europeo ma capita, nel calcio può andare anche così".

SPALLETTI - "Il mister è stato fondamentale nel mio percorso, sono cresciuto tanto quest’anno allenandomi con tutti questi professionisti. Sono a disposizione per qualsiasi evenienza. Il mister mi richiama sempre e mi tiene sempre alta la tensione".

DI LORENZO - "Giovanni è fortissimo, uno dei migliori in Europa nel suo ruolo. Guardarlo è fonte d’ispirazione, anche quando sto in panchina guardo tutti i suoi movimenti".

GIUNTOLI - "Lo conosco da parecchi anni, è come se fosse un secondo padre per me. Mi ha portato lui a Napoli ed a lui sono molto grato, ha fiducia in me ed io ricambio la stima".

SCUDETTO - "Sarebbe un sogno davvero, ma giochiamo partita per partita e crediamo in questo obiettivo".

JUAN JESUS - "È un fratello maggiore per me, veniamo sempre al campo insieme. Andiamo spesso a cena insieme anche con Petagna, abbiamo legato tanto e facciamo tante cose insieme. I ragazzi mi hanno accolto molto bene".

RUOLO - "Sono destro, ma posso giocare anche a sinistra. Mi sento pronto a fare più ruoli, ma sfrutto meglio le mie caratteristiche a destra. Farei più fatica a giocare a sinistra".

ISPIRAZIONE - "Da bambino mi piaceva molto Zambrotta, un giocatore fantastico che ha fatto una carriera importante".

NAPOLI - "Se ho mai pensato di lasciare Napoli in passato? Ho scelto di restare a disposizione di Spalletti in una delle squadre più importanti d’Italia e d’Europa".

PUNTI DI FORZA - " Giudicarmi da solo non è facile, il mio punto forte è la forza fisica, ma c’è tanto da migliorare".

Altre notizie