Commenta per primo

Goran Pandev, a causa della squalifica rimediata con la Nazionale macedone, è rientrato a Castelvolturno con tre giorni d'anticipo: un cartellino rosso che può rappresentare una ventata d'aria fresca per Mazzarri, ma anche per lo stesso Pandev. Archiviata ormai la speranza di qualificazione per gli Europei, il macedone si è buttato nella sua nuova avventura napoletana. Un'avventura che di fatto non è mai cominciata, visto che Pandev si era precipitato a Napoli sabato scorso per partecipare alla presentazione della squadra al San Paolo col presidente De Laurentiis, ma è dovuto partire per la Nazionale il giorno dopo. Pandev ha 'conosciuto' la città e la sua nuova realtà soltanto per poche ore, e per giunta di sera. Il nuovo acquisto azzurro, oltre a disputare i primi allenamenti, sta anche organizzando la sua permanenza a Napoli: ad esempio sta scegliendo la sua nuova casa, che lo ospiterà almeno fino al prossimo giugno.

Buone notizie per Mazzarri, quindi. Avere Pandev a disposizione qualche giorno prima del previsto consente al tecnico di San Vincenzo di lavorare sul nuovo acquisto, e soprattutto introdurlo nel gruppo e nei nuovi sistemi di gioco. Soprattutto, Mazzarri potrà contare su un'eventuale disponibilità del giocatore già a partire dalla gara col Cesena. Visto che doveva rientrare giovedì, Mazzarri aveva già escluso la possibilità di impiegare Pandev nell'esordio in campionato, e forse pure in Champions. In questo modo, invece, resta uno spiraglio aperto. Nel match contro la Russia Goran Pandev non è sembrato molto brillante: giocando 90 minuti, il nuovo attaccante del Napoli non è mai riuscito a essere incisivo, e anzi è sembrato un po' nervoso. Tuttavia non dovrebbero esserci allarmi: nel precampionato dell'Inter, soprattutto durante il mese di luglio, Pandev è stato tra i migliori dei suoi ex compagni.

I tifosi del Napoli sperano proprio che la presenza di Pandev possa spingere Mazzarri a modificare qualcosa, magari schierando un 4- 3-2-1, con Maggio e Dossena sulla linea dei difensori e Hamsik in mediana, mentre l'ex interista giocherebbe con Lavezzi alle spalle di Cavani. Mazzarri, del resto, è concentrato sulla sfida di sabato sera contro il Cesena, ma è indubbio che gli sforzi maggiori ci saranno per l'esordio di mercoledì prossimo in Champions League in casa del Manchester City. Del resto Pandev la Champions l'ha vinta: è stato protagonista con l'Inter di Mourinho. Al punto di salire sul gradino più alto d'Europa. Sarà il macedone, dunque, l'uomo Champions del Napoli. Mazzarri punterà molto su di lui poiché sa quali sono le pressioni che esistono quando si affrontano avversari di caratura internazionale.