13

Mario Balotelli è arrivato al Liverpool come successore ed erede di Luis Suarez, ma fino ad ora la parentesi con i Reds può essere condiderato il più grande flop della seppure breve carriera di SuperMario. Brendan Rodgers fatica a concedergli spazio, tanto da averlo impiegato per soli 1019 minuti in questa stagione, ed appare evidente che la stagione di Balotelli debba prendere una svolta, in un modo o nell'altro. Il giocatore aveva accolto il suo ritorno in Inghilterra con grande gioia perchè esasperato dalla pressione mediatica in Italia, ma a soli 5 mesi dal suo sbarco sulla Mersey sarebbe contento di fare nuovamente la valigia e cambiare aria. A tal proposito lavora il suo procuratore Mino Raiola, che sta cercando una squadra disposta ad accogliere e rilanciare l'attaccante scuola Inter.

CORTESE RIFIUTO - Proprio l'Inter del suo mentore Roberto Mancini sembrava la destinazione più probabile fino a pochi giorni fa, ma la trattativa ha subito una brusca frenata dopo le proteste e i comunicati dei tifosi nerazzurri. Il presidente Thohir non ha intenzione di inimicarsi la piazza, e l'arrivo di Balotelli in nerazzurro potrebbe costare all'indonesiano una rottura totale con l'ambiente. Inoltre l'aspetto economico dell'operazione non è da mettere in secondo piano. Anche se il Liverpool fosse disposto a cedere in prestito gratuito l'attaccante l'Inter dovrebbe accollarsi metà dell'ingaggio, 5 milioni lordi per sei mesi. Una scommessa davvero troppo azzardata.

PAZZA IDEA - Dal canto suo il presidente del Napoli De Laurentiis non ha mai nascosto l'ammrazione per l'attaccante bresciano, che a Napoli troverebbe tutt'altra accoglienza. Raiola ha già fatto qualche sondaggio con il ds Bigon, e la società sta valutando i ritorni in termini di marketing ed entusiasmo che comporterebbe l'operazione. Come riporta Il Messaggero non si può ancora parlare di una trattativa vera e propria, ma di un'idea allettante per entrambe le parti. Balotelli potrebbe godere dell'entusiasmo napoletano, mentre Rafa Benitez potrebbe disporre di un giocatore in grado di occupare tutte le posizioni dell'attacco.