69

Quello che conduceva a Londra sponda Chelsea, la scorsa estate è stato uno degli assi più incandescenti del mercato bianconero. Un canale che ha poi portato alla conclusione “solo” dell'affare Cuadrado. Una situazione che ha infine rappresentato il motivo principale dei continui contatti in questa stagione, quindi il punto di inizio di quella che verrà. Quello tra le dirigenze di Chelsea e Juve rimane un rapporto ottimo, continuo, di rispetto reciproco e collaborazione reale. Tanto che nell'affrontare il ciclone Conte e il conseguente cambio di rotta riguardo la posizione del colombiano, pur tentando un tardivo colpo di coda per il riscatto, sono tanti altri i discorsi che si stanno approfondendo. Preso atto della volontà del Chelsea di riportare a casa Cuadrado concendendogli una seconda occasione particolarmente sponsorizzata dal ct della Nazionale (che pure strizza l'occhio a Zaza), così come del pressing su Alvaro Morata (ma nei confronti del Real Madrid), la dirigenza bianconera ha ricevuto da quella londinese garanzie riguardo la possibilità di avere un canale privilegiato nel caso in cui Marotta e Paratici decidessero di puntare sui giocatori blues in uscita. Che sono tanti e di qualità, alcuni già da tempo nel mirino della Juve. Lo stesso canale privilegiato che il Chelsea vorrebbe poter avere quando i tempi saranno maturi per iscriversi ufficialmente alla corsa da oltre 100 milioni per Paul Pogba.

 

ESUBERI DI LUSSO Quattro i profili per il momento proposti alla società bianconera. E se per motivi diversi, elementi come Pedro e Loic Remy non sono stati fin qui presi in considerazione, i nomi di Nemanja Matic e Oscar non passano mai di moda in casa Juve. Nessuna offerta è ancora partita da Torino, altri rimangono in questo momento gli obiettivi principali (Andre Gomes su tutti), ma entrambe queste situazioni potrebbero trasformarsi rapidamente nelle tipiche situazioni di mercato da cogliere al volo e che spesso hanno contraddistino il mercato bianconero nell'era Marotta-Paratici. Alte ma non impossibili le valutazioni, 25 milioni la richiesta iniziale per Matic, di 30 quella attuale per Oscar: molto meno di un anno fa, quando il brasiliano rappresentava una delle principali richieste di Allegri. La Juve prende nota e prende tempo, in attesa di capire che direzione possa prendere anche il proprio mercato in uscita, valutando anche la possibilità di poter attuare una strategia nuovamente legata ad un prestito con opzione per il riscatto a cifre prestabilite. 

@NicolaBalice