Commenta per primo
Giuseppe Iachini, allenatore del Palrmo, ha parlato in conferenza stampa della sfida casalinga contro l'Udinese. I friulani saranno senza Di Natale: "E’ senza dubbio un grandissimo giocatore, ma l’Udinese ha una rosa qualitativamente importante. Anche senza Totò, in attacco hanno Muriel, Thereau, Kone, tutti giocatori che sanno fare la differenza, come dimostrato nel loro recente passato. Al di là di tutto il Palermo sa di affrontare una squadra forte, che negli ultimi anni è sempre stata, per risultati e qualità, nei quartieri alti della classifica. Stramaccioni si è inserito bene nell’ambiente e sta svolgendo un buon lavoro. Sappiamo che ci aspetta una partita difficile, da affrontare con la massima organizzazione e c’è bisogno di una grande gara per far bene”.
Nonostante il successo contro il Milan nell'ultimo turno, il tecnico rosanero mantiene i piedi per terra: “Ci dobbiamo sempre conquistare ogni risultato, con un lavoro di costante crescita, concentrazione e applicazione. Non possiamo permetterci di affrontare le partite abbassando attenzione ed intensità. In queste categoria tutti hanno giocatori importanti e le gare sono legate agli episodi. Devi essere sempre attento, perfetto, per far girare la partita dalla tua parte. Il passato non conta più. La squadra sa cosa penso e cosa deve fare, ce lo siamo detti dal primo allenamento dopo la vittoria con il Milan. Avevamo fatto altre belle partite ad inizio campionato, ma senza quella fortuna negli episodi che ci avrebbe dato qualche punto in più, come accaduto con Napoli, Inter, Sampdoria o la Lazio. Dobbiamo solo continuare a crescere, mantenendo applicazione ed attenzione giuste. Non possiamo permetterci di fare altro, altrimenti non saremo noi e non potremo competere con nessuno".