50
Una sola partita da titolare da agosto ad oggi. La cartolina che arriva da Parigi racconta perfettamente come Leandro Paredes sia sempre più indietro nelle gerarchie di Tuchel per il Paris Saint-Germain: un centrocampista esploso alla Roma, venduto a peso d'oro allo Zenit e tornato dalla porta principale al PSG da gennaio scorso. Ma non è scattata la scintilla, tutt'altro; sia a livello tecnico che ambientale, dove i problemi per Leandro continuano. Risultato: quei 40 milioni pagati quasi un anno fa oggi sono utopia, Paredes tornerebbe da subito più che volentieri in Italia. L'unico campionato dove ha davvero fatto la differenza.


OCCHIO ALLE SORPRESE - Il suo entourage è già al lavoro, contatti e dialoghi sotterranei perché Leandro può piacere a molti club e si potrà trattare anche in prestito con riscatto già fissato, il PSG può aprire a questa soluzione se nei prossimi mesi Paredes continuerà a rimanere ai margini. Da escludere un ritorno alla Roma, attenzione agli altri top club in cerca di centrocampisti: la Juventus a gennaio può intervenire in quel ruolo, Paredes è sempre piaciuto a Paratici, ad oggi non è decollato alcun discorso. Mentre il Milan non ha avallato operazioni in prestito d'estate, se a gennaio cambiasse idea però Paredes accetterebbe volentieri, Giampaolo lo stima dai tempi di Empoli. E l'Inter? Più fisicità che qualità da inserire a centrocampo, ma con la partenza di Borja Valero non va escluso che possa arrivare un vice Brozovic di lusso. Insomma, attenzione alle sorprese perché Paredes ha voglia di Italia. Per davvero. E il ritorno è un'opzione che inizia a prendere corpo...

Ascolta "Paredes è pronto a tornare in Italia già a gennaio: occhio al colpo a sorpresa" su Spreaker.