Commenta per primo
La situazione del Parma è sempre più confusa, e giovedì potrebbe essere la giornata decisiva e decretare il fallimento del club. Ieri l'allenatore Roberto Donadoni ha parlato a GazzettaTv: "La cosa più spiacevole è quando ti rendi conto che le persone non sono come pensavi, o meglio come volevano apparire. Io ho un pregio, quello di non portare rancore. Però qui sono in ballo i destini di tante persone. Sembra che si sia tornati alla normalità perché abbiamo giocato due partite, ma non è così. La situazione è paradossale, non ci si può ridurre all’ultimo secondo per aspettare chissà quali decisioni. Il problema è a monte. È impossibile pensare di cambiare qualcosa facendo sempre le stesse cose. Ci deve essere una presa di posizione da parte di tutti e avere la coscienza di dire che forse qualcosa si è sbagliato. Non basta metterci la toppa all’italiana".