566
Doveva vincere, ha vinto. Il Milan soffre terribilmente ma alla fine batte 3-1 il Parma, portando così il vantaggio sulla Juve terza a 4 punti, che diventano 5 sull'Atalanta e 7 sul Napoli (tutte con una gara in meno). Decidono la partita le reti di Rebic, Kessie e Leao nel finale. Ad incidere pesantemente l'espulsione di Ibrahimovic, che ha lasciato i suoi in 10 per oltre 35 minuti. Per il Milan 40 punti ottenuti in trasferta sui 45 finora a disposizione.

LA PARTITA - Il Milan parte forte e si butta all'attacco. Dopo 8 minuti la sblocca Rebic su assist di Ibrahimovic, poi lo stesso svedese va al tiro più volte mettendo paura a Sepe. Alla fine, al 44', è Kessie a raddoppiare, al termine di una combinazione con Theo Hernandez. Nella ripresa succede di tutto. Ibrahimovic viene espulso dall'arbitro Maresca per, sembra, una frase irriguardosa, al minuto 60. Il Parma accorcia le distanze subito con Gagliolo, Donnarumma si fa male e il Milan inizia a soffrire. Pellè fa faticare i difensori rossoneri, ma il Parma non crea grandi occasioni. E nel finale Leao, in contropiede, fissa il risultato sul definitivo 3-1.


IL TABELLINO

Reti: 8' Rebic (M), 44' Kessié (M), 66' Gagliolo (P), 90'+4 Leao (M)

Parma (4-3-3): Sepe; Conti (85' Traoré), Bani, Gagliolo, Gi. Pezzella (74' Busi); Kucka, Hernani (61' Grassi), Kurtic; Man, Pellè, Gervinho (46' Cornelius). All. D'Aversa.

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Kalulu (77' Gabbia), Kjaer, Tomori, Hernandez; Bennacer, (72' Meité) Kessié; Saelemaekers (72' Dalot), Calhanoglu (77' Krunic), Rebic (85' Leao); Ibrahimovic. All. Pioli.

Ammoniti: Bani (P), Calhanoglu (M), Gi. Pezzella (P), Gagliolo (P), Kucka (P), Hernandez (M), Kessié (M), Meité (M).

Espulsi: diretta al 60' Ibrahimovic (M).

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100ESIMO MINUTO!