Commenta per primo

Dei problemi difensivi e offensivi del Parma abbiamo già ampiamente parlato. Ma con il Genoa è emerso in modo ben più allarmante quello che è forse il primo problema da risolvere per Pasquale Marino: il centrocampo.

Valiani, Morrone e Gobbi hanno giocato tutte e tre le partite di campionato dal primo minuto. Ma se con Brescia e Catania c’è stato qualche scricchiolio, la sfida con una squadra di più alto livello come il Grifone ha fatto venir fuori le reali magagne. In fase di copertura non ci sono problemi, ma la costruzione del gioco è carente.

Tutto grava sulle spalle di Giovinco e Marques. E non sempre si può puntare sulla loro inventiva. Serve qualche piede sapiente anche in mediana, laddove per ora ci si riesce solo a coprire. Ogni riferimento a Candreva non è affatto casuale.

Marino si è nascosto dietro a qualche problema di condizione fisica del giocatore, quando forse quello che sta peggio di tutti è Gobbi, che si è allenato tutta estate da solo. Ma ora è il caso di gettare nella mischia l'ex di Livorno, Juve e Udinese. C'è bisogno del suo dinamismo e della sua visione di gioco. E, allora, il primo problema di questo Parma sarà risolto. Capito, Pasquale?