17
Dopo il Blue Monday di lunedì, oggi è la giornata mondiale degli abbracci. Paradossale, in un mondo in cui non ci si può abbracciare. Si vorrebbe farlo, ma non si può, e non si sa ancora fino a quando: distanziamento fisico, mascherine, niente strette di mano, batti cinque e men che meno niente calore di un abbraccio. E allora, in attesa di tornare a stringere forte a noi le persone care, ricordiamo gli abbracci che, nel calcio, ci hanno fatto emozionare. E che sono scolpiti nella storia dello sport più bello del mondo. E a proposito di mondo, partiamo da chi, il mondo, lo ha conquistato. E qui osserva, sognando a occhi aperti, l'ultimo atto svoltosi sotto il cielo di Berlino...