24
Al termine della vittoria della Juve a Parma, l'allenatore bianconero, Andrea Pirlo, ha parlato a Dazn: "Ronaldo era giustamente arrabbiato, aveva sbagliato un rigore, ma fortunatamente abbiamo avuto pochi giorni per pensarci perché dovevamo preparare questa partita. Ha fatto gol, ancora meglio se li fa su azione".

SULLA PARTITA - "Sono soddisfatto, non eravamo contenti per il risultato di mercoledì anche se avevamo fatto una buona prestazione. Stasera dovevamo riprendere i punti persi con l'Atalanta e l'abbiamo fatto nel migliore dei modi. Dovevamo riprendere il nostro cammino, siamo in un buon momento. Cristiano e Alvaro avevano bisogno di ritrovare il gol, abbiamo giocato un buon calcio con tutti gli interpreti, come Kulusevski e Aaron (Ramsey, ndr)".

SE E' LA JUVE DI PIRLO - "Pian piano stiamo raggiungendo ciò che vogliamo, mi piace l'aggressione alta, recuperiamo velocemente la palla. Stiamo crescendo di partita in partita, questo spirito è entrato nella testa dei ragazzi. Dobbiamo essere questi, abbiamo la consapevolezza che dobbiamo mantenere questo atteggiamento in ogni partita per avere il dominio della gara".
SU MCKENNIE - "L'abbiamo scelto per le sue caratteristiche, è un grande incursore e recuperatore di palloni, ma si inserisce bene, ha ottimi tempi e può migliorare ancora".

SU MORATA - "Ci sta sorprendendo? No. Era la nostra prima scelta, ma all'inizio l'Atletico Madrid non lo lasciava partire. E' un grande giocatore, ora sta bene anche mentalmente e quando sta bene può fare qualsiasi cosa".

SULLA STAGIONE - "Non avendo avuto tempo per il ritiro, le prime partite erano l'occasione per vedere all'opera ciò che proviamo. Ci siamo accorti che alcuni giocatori possono interscambiarsi le posizioni".