Commenta per primo
Se davvero il buongiorno si vede dal mattino, Cesare Prandelli deve avere intuito quale situazione meteo l'aspetta, ancora prima di sedersi sulla panchina della Nazionale, ufficialmente sua da giovedì. Non bastasse l'avere una squadra praticamente nuova da assemblare, è ancora ignoto l'avversario con cui testarla, il prossimo 11 agosto. La data è una di quelle imposte dalla Fifa per le amichevoli, ed è in menù da mesi, solo che la Federcalcio non ha ancora annodato accordi con alcun eventuale avversario. Anzi, ha pure paventato al nuovo ct l'eventualità di non fare alcuna partita, ma piuttosto uno stage con i giocatori, a partire dal 9. A muoversi per tempo, il nemico da collaudo si sarebbe potuto scegliere da un campionario intero, ora invece l'affare si fa complicato. Scorrendo il calendario delle amichevoli, a occhio è rimasta solo l'Armenia, tra le nazionali europee attendibili.