58
Tutti contro tutti in casa Paris Saint-Germain. La sconfitta per 2-1 di ieri sera a Dortmund non compromette del tutto la qualificazione ai quarti di finale in Champions League, ma rischia di spaccare definitivamente uno spogliatoio già ricco di crepe. 

Buona parte della squadra è contro l'allenatore Tuchel. Il quale punta il dito contro Neymar: "Si è visto che non aveva il ritmo-partita". L'attaccante brasiliano gli risponde per le rime: "E' da inizio febbraio che sono guarito dall'infortunio e volevo giocare, ma il club e i medici avevano paura che mi rifacessi male. Non condividevo questa scelta, ma ho dovuto accettarla. E' difficile far bene in queste gare così importanti se prima non giochi". 

Tra l'altro oggi è il compleanno di Icardi, che ieri è rimasto in panchina. Ma il carico da novanta lo sgancia in una story su Instagram il fratello del difensore Kimpembe: "Tuchel vai a farti f…, figlio di p…"