1
L'asse Barcellona-Parigi è sempre più rovente. Il Paris Saint-Germain, tramite il presidente Nasser al-Khelaifi, ha espresso ancora una volta la propria volontà di confermare e, anche, rinnovare il contratto di Neymar. Il brasiliano va a scadenza nel giugno 2022, perciò la priorità per il club parigino è prolungarne la durata con ritocco consistente d'ingaggio. Ma, come noto, il Barcellona spinge da tempo per riportare a casa il figliol prodigo (e convincere Messi a restare, ndr), e se il PSG alla fine dovesse rassegnarsi a lasciar partire O'Ney, i francesi chiederebbero in cambio Ousmane Dembelè per sostituirlo. Questo il possibile scenario, secondo il Mundo Deportivo.