41

Nella notte in Sudamerica si è giocata la 12ª giornata delle gare di qualificazione al Mondiale in Qatar. Ultima parentesi delle nazionali prima di ripartire con i campionati, e tanti giocatori di Serie A scesi in campo con il rischio di non rientrare in tempo in Italia per il turno che inizierà domani.

Il Brasile vince 4-1 contro l’Uruguay e conferma il primo posto in classifica: doppietta di Raphinha e gol di Gabigol e Neymar, migliore in campo. L’unico ‘italiano’ in campo tra i verdeoro era Alex Sandro, in campo per tutti i 90’ come anche Diego Godin dall’altra parte; un tempo per Caceres, Nandez, Vina e Torreira, poco più di un’ora per Vecino e Bentancur è uscito a 20’ dalla fine.

Alla vittoria del Brasile risponde quella dell’Argentina: 1-0 al Perù con un gol targato Serie A, cross dalla destra dell’esterno dell’Udinese Molina e colpo di testa vincente di Lautaro Martinez. A 5’ dalla fine il ct Scaloni ha fatto un cambio tutto interista mettendo Correa al posto di Lautaro, e 12’ prima aveva inserito l’attaccante della Fiorentina Nico Gonzalez. Nel Perù un’ora per Lapadula

Il Cile vince 3-1 con il Venezuela e sale a -3 dall’Uruguay quinto (posizione che garantisce lo spareggio). Due gol su tre arrivano sull’asse Inter-Fiorentina: assist di Sanchez e gol di Pulgar; prima al 18’ di testa tutto solo su angolo dell’attaccante nerazzurro, venti minuti dopo stesso schema dalla sinistra, pallone un po’ più lungo sul secondo palo e incornata di Pulgar. Hanno giocato anche Medel, Vidal e Rincon, in campo tutti e tre per 90’.