Il gruppo davanti a tutto, prima di tutto. Rino Gattuso ha ricostruito così l'identità del suo Milan, ne ha fatto un concetto centrale, tutti coinvolti dal primo all'ultimo: Jack Bonaventura è uno di questi, sempre nel cuore di Milanello nonostante un infortunio che ha chiuso la sua stagione in largo anticipo. Un atteggiamento apprezzato da Rino come da tutta la società; non certo una novità per Bonaventura, ormai da cinque anni in rossonero con un legame molto forte. Professionalità e qualità, perché Gattuso stravede per Jack e lo vorrebbe volentieri con sé in futuro, sapendo che c'è un contratto in scadenza nel giugno 2020 da ridiscutere. RAIOLA IN ATTESA - Entro le prossime settimane, Mino Raiola conta di avere un nuovo incontro con la dirigenza del Milan per parlare del destino di Jack: un giocatore del suo livello va blindato in anticipo visto che il contratto terminerà tra un anno, il Milan ha preso tempo per lasciare che Bonaventura recuperi tranquillo ma l'entourage del giocatore spera di avere presto una linea guida sul rinnovo di cui si era già parlato. Perché ora la dirigenza è più salda al comando rispetto a due o tre mesi fa, Gattuso sembra davvero intoccabile e si può programmare la prossima stagione sul fronte rinnovi: Raiola vuole capire di più su Bonaventura, la sua importanza nel progetto compatibilmente al rientro in campo atteso in vista della prossima stagione a pieno regime. Nessun segnale di rottura, anzi; il Milan e Bonaventura vogliono proseguire insieme, c'è da chiarirsi sulla durata e sulle cifre perché Jack compirà 30 anni ad agosto e questo è un contratto importante per la fase finale della sua carriera. Nuovo confronto in arrivo, dunque. Perché nel Milan che ha costruito un gruppo fortissimo, c'è anche Jack. In silenzio ma al massimo, aspettando il rientro... e il rinnovo.