83
Pepe Reina e il Real Madrid. Con Keylor Navas vicino al Paris Saint-Germain (nonostante le dichiarazioni  di Zidane che ha voluto ribadire l'importanza del costaricenseper la sua squadra), i Blancos pensano al portiere del Milan, cresciuto nel vivaio del Barcellona. Una tentazione forte per il portiere classe 1982 che avrebbe già dato una eventuale disponibilità al trasferimento.

TRA RISPARMIO ED EMERGENZA - Un contatto tra l'agente dell'ex Napoli, Manolo Quilon, e la dirigenza del Real Madrid c'è stato. Ma un ritorno in Spagna di Pepe dipende dal buon esito della trattativa tra Keylor Navas e il Psg. E' una conditio sine qua non. Al Milan potrebbe anche convenire una cessione dello spagnolo perchè andrebbe a risparmiare ben 12 milioni di euro lordi avendo altri due anni di contratto. Ma al  contempo perderebbe un uomo fondamentale nello spogliatoio e un secondo di grandissima affidabilità.

LE OPZIONI - La più rapida e, forse, scontata opzione in caso di addio di Reina sarebbe quella che vede la promozione di Antonio Donnarumma. Andreas Jungdal, portiere classe 2002 acquistato dal Vejle Boldklub e di cui si dice un gran bene, a giocarsi il ruolo di terzo portiere con Matteo Soncin, classe 2001. La lista dei giocatori senza contratto non presenta grandi possibilità: tutti profili molto in là come età, tra i quali spicca il nome di Stefano Sorrentino. Non proprio in linea con la politica di Elliott. Potrebbe tornare di moda il nome di Mattia Perin, assistito di quel Alessandro Lucci spesso di stanza a casa Milan. Vuole lasciare la Juventus, al Milan è sempre stato considerato come un profilo gradito ma ci sarebbe l'incognita legata alle condizioni fisiche. Poco tempo per trovare una alternativa credibile da una parte, la possibilità di fare un'affare interessante dal punto di vista economico dall'altro: il futuro di Reina è ancora tutto da scrivere.