43
Un lungo infortunio, che non è andato a toccare le sue qualità. Solo un po' di ruggine da togliere, poi la classe è tornata a essere quella luccicante di sempre: Giacomo Bonaventura si è ripreso il Milan. 2 gol nelle ultime 3, 4 le gare in cui è partito dal primo minuti, una con Giampaolo e le altre con Pioli. Risultati? Mai perso: vittoria a Genova contro il Genoa, pareggio col Napoli, vittorie contro Parma e Bologna. Il numero 5 milanista si è ritrovato, mentre il Milan ha ritrovato la sua luce: mezzala o esterno offensivo, gol e dribbling, regista occulto rossonero. Che però ha il contratto in scadenza. 

QUESTIONE RINNOVO - Come appreso da calciomercato.com, il giocatore ha espresso le sue due volontà: quella di rinnovare il suo contratto col Milan e farlo prima di febbraio. Perché prima di febbraio? Perché essendo in scadenza, dal primo potrebbe trovare un pre-accordo con un altro club per la prossima stagione. E Bonaventura non vuole essere nelle condizioni di poterlo fare. Per questo motivo l'ex Atalanta, arrivato in rossonero nell'estate del 2014, si aspetta nelle prossime settimane un'offerta concreta per il prolungamento, non ancora arrivata. 
LA POSIZIONE DEL MILAN - Verosimilmente, a gennaio si entrerà nel vivo. Con il Milan che vuole continuare insieme a Bonaventura: voleva valutarne le condizioni fisiche, e la società ne è rimasta soddisfatta. L'unica incognita è rappresentata dal suo agente, Mino Raiola: anche lui va convinto. I rapporti, negli anni, si sono distesi, ma l'agente, tra gli altri, di Bonaventura, Suso, Donnarumma, Romagnoli e Ibrahimovic, rappresenta sempre un'incognita che può scombinare i piani. Di tutti. 

@AngeTaglieri88