120
“In qualche grande squadra c'è stato, in qualche altra c'è stato vicino, ma ora deve concentrarsi sul suo percorso e speriamo di renderlo ancora migliore. Se sarà contento Mourinho di allenarlo? Se sarà il suo tecnico, sì…".  Le parole di Davide Lippi, procuratore di Leonardo Spinazzola, hanno generato non poca apprensione tra i tifosi della Roma. L’ottimo Europeo disputato finora, infatti, ha spostato l’occhio di Sauron del calciomercato sul terzino giallorosso che un anno e mezzo fa fu bocciato clamorosamente prima da Petrachi e Fonseca e poi dall’Inter di Marotta che fece saltare lo scambio con Politano dopo le visite mediche. Ora su Spinazzola aleggiano Real Madrid e Barcellona. Soprattutto Carletto Ancelotti vorrebbe l’azzurro nella sua seconda avventura spagnola sulla panchina dei Blancos anche perché Marcelo veleggia verso il 34 anni ed in scadenza di contratto nel 2022. Improponibile uno scambio con Borja Mayoral, ma non è esclusa un'offerta solo cash. 
DA TRIGORIA - Tuttavia da Trigoria fanno sapere che Leonardo non è sul mercato, a meno ovviamente di offerte eclatanti. Quantificare la cifra? Non meno di 40 milioni. Spinazzola, infatti, ha un contratto fino al 2024 da 3 milioni a stagione e a 28 anni è nel pieno del suo splendore agonistico. Di terzini “moderni” del suo calibro non ce ne sono tantissimi in Europa anche se gli infortuni lo hanno spesso frenato nell’ultima stagione. Come sappiamo, però, spesso conta la volontà del calciatore. L’ex juventino, arrivato nella capitale due anni fa in uno scambio con Luca Pellegrini, a Roma si trova bene ma sa pure che la vetrina Europea può rappresentare un’occasione più unica che rara. Mourinho ha già espresso la volontà di allenarlo. Se sarà il suo allenatore, come dice Lippi.