49
Il primo mercato del nuovo direttore sportivo della Roma Monchi si è concentrato soprattutto sulle cessioni. Di Francesco ha infatti subito perso tre possibili giocatori titolari, uno per ruolo. I tifosi giallorossi sono molto delusi dalle partenze di SalahParedes e Rudiger a cui si aggiunge l'incognita Nainggolan che continua a lanciare segnali all'Inter e la situazione di Manolas che resta sempre in bilico dopo il clamoroso mancato accordo con lo Zenit. 

CESSIONI DOLOROSE - Il compito della Roma la prossima stagione, dopo tanti secondi posti, sarebbe quello di lottare per lo scudetto con la Juventus. I primi rinforzi in effetti sono già arrivati ma Karsdorp, Hector Moreno e Gonalons e il ritorno di Pellegrini non sono quei grandi colpi che possono scaldare la piazza giallorossa. La Roma ha infatti ancora bisogno di un top player in difesa e in attacco dopo le grandi uscite per fare il definitivo salto di qualità e questi giocatori per ora sono considerati solo delle buone riserve. 

SULLA VIA DEL RECUPERO - I tifosi però dopo queste delusioni hanno anche un motivo per sorridere. Nel ritiro a Pinzolo infatti si è rivisto in campo Alessandro Florenzi. L'esterno destro sta recuperando dal suo grave secondo infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per quasi tutto il campionato e dovrebbe rientrare per l'inizio della nuova stagione, anche se Di Francesco ha ripetuto che non vanno affrettati i tempi per non rischiare un'altra ricaduta. Il giocatore sarebbe il vero primo rinforzo per la Roma grazie alla sua capacità di interpretare più ruoli e per il grande contributo in zona gol e assistFlorenzi è poi molto amato da tutti per la sua voglia di non mollare mai lottando sempre per la maglia che incarna lo spirito di tutti i romanisti, infatti dopo l'addio di Francesco Totti e con De Rossi che tra due anni potrebbe lasciare la capitale potrà finalmente diventare lui il nuovo capitano della Roma.