16
Antonio Rudiger, futuro acquisto del Real Madrid, ha scritto una lettera di addio a The Players Tribune, per Chelsea e i suoi tifosi. Il nazionale tedesco, nonostante il disappunto per la mancata trattativa con il club, ha assicurato che avrà per sempre i Blues nel suo cuore: "Purtroppo le trattative per il mio rinnovo si sono complicate lo scorso autunno. Gli affari sono affari, ma quando non si hanno notizie dal club da agosto a gennaio la situazione si complica. Dopo la prima offerta, è passato molto tempo senza che nulla accadesse. Non siamo robot. Non puoi aspettare così tanti mesi con così tanta incertezza sul tuo futuro"

Sulla Champions League

"È stata solo la ciliegina sulla torta. Quando abbiamo giocato contro il Real in semifinale dovevamo essere solo dei turisti. Abbiamo giocato come una vera famiglia. E alla fine sappiamo com'è andata... I turisti si sono presi la corona".

Sul passato

"Nella vita ho affrontato di tutto: povertà, discriminazioni, abusi, persone che dubitavano di me, persone che mi vedevano come capro espiatorio. Passare dal non essere in squadra a vincere la Champions League pochi mesi dopo? Come si può scrivere una storia del genere?"

Sull'addio

"Lascio questo club con la morte nel cuore. Ha significato tutto per me. Anche questa stagione, con tutte le complicazioni, è stata piacevole. Il calcio è il calcio".

Il numero 2, con il Chelsea, ha giocato 132 partite, segnando 9 gol in 5 stagioni.