3
Un scambio di opinioni intenso, piuttosto vivace, che ha fatto tremare per qualche ora la Sampdoria: Marco Giampaolo e Massimo Ferrero si sono scontrati brevemente nel post partita del match con il Benevento, tanto che l'allenatore doriano non si è presentato in conferenza stampa inviando il vice Conti. Il motivo alla base del battibecco è il mercato, e una battuta di Ferrero negli spogliatoi dopo l'incontro. Il patron blucerchiato, sceso nella pancia del Ferraris, stando a Il Secolo XIX avrebbe affermato che "Non si può vincere con tutta questa sofferenza!". Un'uscita a cui Giampaolo ha risposto con un piccato "Vuole anche vincere senza soffrire? Qui si soffrirà fino alla fine". Il sottinteso - o il sottovoce, non è ancora chiaro nella ricostruzione fatta al quotidiano - è stato: "Ha venduto tanto, incassato tanto, e ora pretende di non soffrire neppure?".

Lo scontro è stato poi ridimensionato nella notte dallo staff tecnico doriano, e minimizzato anche da Romei che lo ha definito ieri "Normale tensione post gara, niente che non succeda spesso nei club anche dopo una bella vittoria in rimonta come la nostra. Se hanno fatto pace? Non c'è stato bisogno" ha aggiunto l'avvocato "è stato un normale confronto". Ferrero e Giampaolo non si sono più confrontati, se non per qualche minuto all'esterno del Ferraris, perchè ieri il presidente della Samp è tornato a Ibiza, dove la famiglia è in vacanza. Giampaolo invece è rimasto a Nervi, per rilassarsi e preparare la ripresa. Si tratta per il momento di una pace molto delicata, e strettamente connessa al mercato di questi ultimi giorni. Mercato che, a sua volta, dipende dal futuro di alcune pedine: Schick, ad esempio, ma anche Praet e Torreira.