Commenta per primo

Il Santos vince la Coppa Libertadores, guarda al prossimo Mondiale per club e vuole tenersi stretti i suoi gioielli, Neymar e Ganso

Muricy Ramalho, tecnico della squadra neocampione del Sudamerica, spiega:"Tenerli è difficile, perchè una squadra che conquista dei titoli vede valorizzati i suoi giocatori, ma disputeremo il Mondiale per club, dove il favorito è chiaramente il Barcellona, ma se riusciremo a mantenere questa base e avremo la possibilità di inserire uno o due rinforzi, avremo maggiori possibilità di fare bene".

Gli fa eco il presidente del Santos, Luis Alvaro Pereira: "Se dipendesse da me resterebbero. E anche se dipendesse da loro resterebbero. E' la cosa migliore per loro. Non c'è nessuna proposta. Non ho accettato di parlarne prima della fine della Libertadores. E, se vengono a parlarne ora, io non accetterò nessuna proposta. Se pagheranno la clausola rescissoria del contratto, credo che saranno i giocatori a non accettare". 

Ricordiamo che, per quanto riguarda Neymar, la stampa spagnola dà per concluso l'affare con il Real Madrid, mentre Ganso è da tempo nel mirino del Milan. Forse le parole di allenatore e presidente del Santos nascondono un tentativo di cercare di alzare ulteriormente il prezzo dei due gioielli