215
Il Sassuolo di Alessio Dionisi condanna il Milan di Stefano Pioli, capolista e ancora imbattuto sul terreno amico di San Siro, alla seconda sconfitta di fila in Serie A, dopo il ko di Firenze: 3-1 assolutamente meritato e netto, dopo il provvisorio vantaggio firmato da Alessio Romagnoli i rossoneri sono praticamente usciti dal campo, consentendo ai neroverdi di mettere a punto le loro trame di gioco e di far male alla difesa meneghina, al settimo gol subito in due partite. Curiosamente, gli uomini che hanno dato il via all'impresa emiliana sono stati tre conclamati obiettivi di mercato dell'altra  milanese, l'Inter, che grazie alla vittoria di ieri a Venezia e al contemporaneo ko dei cugini si sono portati a -1: Gianluca Scamacca, Davide Frattesi e Giacomo Raspadori, due attaccanti e un centrocampista, due classe 1999 e un 2000.

SCAMACCA, RASPADORI E FRATTESI FANNO MALE AL MILAN - Il primo ha dato avvio alla rimonta con lo splendido gol del pareggio su errore di Bakayoko, il secondo, che fino a ieri la partita contro il Milan non avrebbe dovuto giocarla a causa della squalifica per bestemmia poi revocata dopo il ricorso, è stato una continua spina nel fianco per i centrocampisti e i difensori rossoneri, provocando diverse ammonizioni tra gli avversari e penetrando come il coltello nel burro negli svagati reparti di Pioli, mentre il terzo, di fede nerazzurra, ha disputato probabilmente la miglior partita stagionale, griffata anche da un assist: i tre hanno fatto male al Milan, in questo atipico 'derby' degli obiettivi di mercato che ha fatto sorridere solo l'Inter.

VICE DZEKO E ATTACCANTE DEL FUTURO: LA CONFERMA DI CARNEVALI - Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo,​ ha ribadito di come i tre giovani vadano lasciati tranquilli per affermarsi in Emilia, ma ha anche confermato l'interesse crescente di alcuni top club per questi virgulti. Notorio il rapporto di consumata amicizia con l'ad dell'Inter Giuseppe Marotta: Scamacca rimane un obiettivo vivo per offrire a Inzaghi un'alternativa a Dzeko e per un colpo futuribile in attacco, così come Raspadori, che incarna però caratteristiche differenti. Entrambi sono stati molto vicini anche in estate, ma il Sassuolo ha poi deciso di trattenerli per farli crescere al meglio. 
IL BARELLA BIS, IL MONZA E L'ANTICIPO SULLE RIVALI - Frattesi invece potrebbe essere un Barella bis: i nerazzurri lo hanno seguito con grande attenzione la scorsa stagione, quando ha giocato a pochi chilometri da Milano, indossando la maglia del Monza​. L'Inter ha già avviato i dialoghi con l’entourage del calciatore e anche con il Sassuolo​, muovendosi con grande anticipo. Insomma, un altro possibile futuro nerazzurro: la prima vittoria in un ipotetico derby dell'avvenire è andata in scena con grande anticipo. L'Inter comincia già a ringraziare Scamacca, Raspadori e Frattesi.

@AleDigio89