Commenta per primo

La dedica - Il presidente della Karibuni onlus: «L’iniziativa è sostenuta dal Genoa, una delle sue grandi passioni»
Una scuola di calcio a Malindi, in Kenya, dedicata al professore comasco Giorgio Luraschi, scomparso mercoledì 6 luglio scorso in seguito a una grave malattia.
Una scelta dettata dal fatto che Karibuni, onlus lariana, ha realizzato questa scuola calcio insieme con il Genoa, squadra della quale Luraschi era un grande appassionato.
Per anni, Luraschi – noto docente di Diritto romano, tra i padri fondatori dell’Università dell’Insubria – ha fatto la spola tra Como e il Marassi , lo stadio della Lanterna, per seguire le partite casalinghe dei rossoblù.
«L’iniziativa presa da Karibuni, con la creazione di una scuola calcio sostenuta dal Genoa e riservata agli orfani e ai ragazzi di strada, non poteva restargli estranea – spiegano dall’onlus comasca – Karibuni, attiva da anni sulla costa del Kenya con operazioni di carattere educativo e sanitario, è orgogliosa di poter intitolare l’accademia di calcio giovanile alla memoria dell’illustre concittadino che tanto ha amato quei colori».
«Due grandi amori del professor Luraschi – aggiunge il presidente di Karibuni onlus, Gianfranco Ranieri – erano Como e il Genoa. Lui si era legato alle nostre iniziative diventando nostro socio e adottando a distanza un giovane studente. Nel dolore per la perdita di un grande uomo e di un grande genoano siamo felici di onorarne la memoria dedicandogli un progetto che ha gli stessi colori che lui ha sempre amato, e che porta avanti valori in cui crediamo».
La cerimonia di intitolazione della scuola calcio africana a Giorgio Luraschi avverrà ad agosto, durante il torneo degli orfanotrofi locali. In quell’occasione verrà scoperta una targa in memoria del professore.
La scomparsa di Luraschi ha lasciato un grande vuoto nel mondo della cultura e dell’università lariana. Sulla bacheca del suo profilo Facebook, dopo la notizia della sua scomparsa sono state pubblicate decine di commenti commossi dei suoi studenti.