19
Dopo l'anticipo di ieri tra Inter e Roma, torna in campo oggi la Serie A con le sfide tra Atalanta e Verona, Udinese e Napoli e Lazio-Juve. Di seguito gli episodi da moviola della giornata analizzati dalla redazione di Calciomercato.com:

ATALANTA – H. VERONA  ore 15:00
VALERI di Roma 2
GIALLATINI – MONDIN
IV: MARINELLI
VAR: DI BELLO di Brindisi
AVAR: DE MEO


61' Castagne anticipa Faraoni in area di rigore: il difensore scaligero entra in ritardo sull'esterno. L'arbitro prima lascia correre poi, richiamato dal Var, assegna giustamente il penalty.

23' Rimessa laterale in favore del Verona in zona d'attacco, due giocatori scaligeri con il pallone tra le mani. Batte velocemente Faraoni, mentre Rahmani resta per pochi secondi con la sfera in mano, per poi buttarla via. Il pallone arriva a Di Carmine che segna, con la maggior parte dei difensori dell'Atalanta fermi. Proteste per gli orobici, dopo un silent check con il Var l'arbitro convalida la rete del Verona. Il Var infatti non può intervenire in alcun modo sulle rimesse laterali. L'arbitro ha valutato che la posizione del fallo laterale era corretta, dunque non ha ordinato la ripetizione.



UDINESE – NAPOLI ore 18:00
MARIANI di Aprilia
SCHENONE – VIVENZI
IV: AURELIANO
VAR: MANGANIELLO di Pinerolo
AVAR: PRETI


47' IL NAPOLI CHIEDE UN RIGORE: sugli sviluppi di un calcio piazzato, la palla rimbalza sul braccio di Troost-Ekong. Protestano i calciatori di Ancelotti, ma il difensore dell'Udinese appare girato di schiena al momento dell'impatto e l'arbitro opta per far proseguire.

64’ LASAGNA RECLAMA UN PENALTY: l'attaccante bianconero termina a terra dopo un corpo a corpo con Mario Rui, ma il direttore di gara reputa il contatto irrilevante e lascia continuare.

79’ ROSSO A MAKSIMOVIC: il difensore del Napoli, intento nelle operazioni di riscaldamento a bordocampo, va a protestare col primo assistente Schenone e viene allontanato dal campo.