78

Finisce 0-0 la seconda gara di Serie A tra Torino e Spezia. Un punto che non accontenta il Torino, in superiorità numerica per quasi tutta la partita ma che ha avuto le occasioni migliori solo negli ultimi dieci minuti, soprattutto con un palo di Ansaldi. Giampaolo non riesce ancora ad uscire la zona retrocessione, sale a 14 punti ma non basta per ritrovare il sorriso: zero vittorie in casa per il nuovo allenatore del Torino, che all'Olimpico non vince da sei mesi esatti. A sorridere invece è l'allenatore bianconero Vincenzo Italiano, che trova il terzo risultato utile di fila e festeggia questo pareggio come fosse una vittoria, dopo aver giocato in dieci uomini dal 10' del primo tempo per l'espulsione di Vignali. Lo Spezia conquista un punto e si conferma ancora una volta sorpresa di questo campionato

IL TABELLINO

TORINO-SPEZIA 0-0

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo (1’ s.t. Zaza), Bremer, Buongiorno (1’ s.t. Lyanco); Singo, Segre, Lukic, Linetty, Murru (27’ s.t. Ansaldi); Verdi (31’ s.t. Gojak), Belotti. All. Giampaolo. 

Spezia (4-3-3): Provedel; Marchizza (36’ s.t. Ramos), Chabot, Terzi, Vignali; Pobega (42’ s.t. Deiola), Agoumè, Maggiore (42’ Erlic); Farias (20’ s.t. Estevez), Piccoli (42’ s.t. Galabinov), Gyasi.

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Ammoniti: 17’ p.t. Pobega (S), 34’ p.t. Buongiorno (T) 16’ s.t. Lyanco (T), 31’ s.t. Marchizza (S), 39’ s.t. Gyasi (S), 44’ Linetty (T)

Espulsi: 6’ p.t. Vignali (S)