Commenta per primo

Il presidente della Lega Calcio di Serie B, Andrea Abodi ha dichirato ai microfoni di Radio Rai: "Anche noi stiamo negoziando il contratto e abbiamo raggiunto più o meno un'intesa. Il nostro contatto fa 'sci nautico' con quello della Serie A e tutte le decisioni poi arrivano a noi. Poi ci sono le specifiche della serie B, ma abbiamo avuto un confronto costante con l'Aic e questo ci ha portato a non scioperare. C'è una gerarchia dei contratti, c'è quello della A, che è quello principale, poi la Serie B e sotto di noi la Lega Pro. Mi auguro che tra una decina di giorni arrivi la firma del nostro contratto e poi a seguire tutti gli altri".

A2: "Ho cambiato idea, dobbiamo cambiare il peso specifico della Serie B e non il nome. Ognuno deve saper stare nella propria dimensione, bisogna saper vivere ad un livello leggermente più basso".
Calcioscommesse: "C'è l'amarezza, anche con tutte le perplessità di comunicazione, di quel fatto. Non bisogna abbassare la guardia. Le scommesse sono un fatto lecito, ma non da parte dei tesserati. Il nostro livello di attenzione aumenta, ma la responsabilità oggettiva va modulato diversamente".