Il turno infrasettimanale di Serie C è stato palcoscenico di diverse sfide chiave legate alla lotta per la promozione diretta in Serie B, su tutte il derby siciliano tra Catania e Trapani, vinto dagli etnei che hanno ribadito ancora una volta la loro candidatura alla vittoria del Girone. Fondamentale anche sottolineare la vittoria di un ottimo Piacenza, tra le più grandi sorprese di questo avvio di stagione, contro la Carrarese di Tavano e Maccarone. Ottimo successo anche per la Juventus U23, capace di avere la meglio di un buonissimo Arezzo e portarsi a -3 dalla testa della classifica. Ora gli uomini di Zironelli si preparano ad affrontare il Siena, per la verità sempre più in crisi, in quello che sarà un altro esame di maturità fondamentale per la squadra, che sta iniziando a dare risposte importanti sul campo. 

GIRONE A - Fa notizia la seconda sconfitta nelle ultime tre partite della Carrarese, che viene raggiunta dal Piacenza in vetta alla classifica. Gli uomini di Baldini stanno vivendo un lieve periodo di flessione nonostante l’ottimo momento di Ciccio Tavano, già autore di sei reti e capocannoniere del girone. Anche il Pisa ha approfittato dello stop della Carraese mettendo a referto una vittoria di livello sul Pro Piacenza e portandosi a -2 dalla testa di un girone che si preannuncia sempre più combattuto. Chi continua a faticare, invece, è il Siena, che non riesce a vincere nemmeno contro il Cuneo e porta a quattro la sua striscia di pareggi in altrettante partite di campionato. 

VINCERE È L’UNICA COSA CHE CONTA -
Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta” diceva Giampiero Boniperti della sua Juventus. Una frase iconica che ha inevitabilmente segnato la storia del club, diventandone la filosofia e, in un certo senso, il punto di riferimento. Un mantra che anche la Juventus U23 ha tutte le intenzioni di rispettare, in un campionato al quale i giovani bianconeri avevano approcciato timidamente ma che ora è già divenuto il loro territorio di caccia. Gli uomini di Zironelli, infatti, hanno raccolto 10 punti in campionato (tutti nelle ultime cinque), staccando di 6 lunghezze la zona playout, di cui qualcuno aveva parlato come obiettivo realistico per i giovani campioncini bianconeri, e portandosi a 3 punti dalla testa della classifica. La vittoria sull’Arezzo, in buon momento di forma e fermato anche dalla sfortuna nella sfida con la Juve, equivale ad un monito lanciato a tutto il campionato dalle promosse bianconere: questa Juventus c’è e vuole vincere, perché glielo impongono la sua storia, la sua filosofia ed il suo nome.

Risultati: Siena-Cuneo 1-1; Pisa-Pro Piacenza 3-1; Piacenza-Carrarese 2-1; Olbia-Alessandria 0-0; Novara-Pro Patria 0-1; Albissola-Pistoiese 1-3; Juventus U23-Arezzo 3-1; Pontedera-Gozzano 1-1; Lucchese-Arzachena 4-0.

Classifica: Carrarese, Piacenza* 13; Pisa*, Arezzo* 11; Lucchese, Pro Piacenza**, Juventus U23 10; Pro Vercelli**** 9; Pontedera* 8; Olbia*, Alessandria* 7; Pro Patria*, Cuneo*, Arzachena** 6; Pistoiese* 5; Novara***, Siena***, Gozzano 4; Entella****** 3; Albissola* 1.

GIRONE B - Altro tonfo importante per il Monza, che dal momento dell’arrivo di Silvio Berlusconi in società ha smesso di vincere. Due sconfitte e due pareggi nelle ultime quattro, compreso il crollo sul campo del Vicenza dell’ultimo turno, hanno fatto scivolare i lombardi a -4 dal Pordenone capolista. E i friulani, capaci di vincere in rimonta sul campo del Vis Pesaro, stanno abbozzando un primo tentativo di fuga in campionato, con le sole Vicenza e Südtirol che appaino in grado, al momento, di tenere il passo. Da sottolineare anche la vittoria della Feralpisalò, che dopo un avvio di stagione al rallentatore ha trovato un filotto di tre vittorie consecutive grazie al quale ha rilanciato una stagione che appariva decisamente complicata appena qualche settimana fa. Ottimo successo anche per la Sambenedettese, protagonista inattesa di un campionato di bassa lega, che trova tre punti d’oro nella sfida con l’Imolese e lascia l’ultimo posto in classifica.

Risultati: Vis Pesaro-Pordenone 1-2; Ternana-Albinoleffe 1-0; Teramo-Fano 2-1; Südtirol-Triestina 2-0; Sambenedettese-Imolese 2-1; Renate-Virtus Verona 0-1; Gubbio-Fermana 2-0; Gina Erminio-Ravenna 1-1; Feralpisalò-Rimini 2-0; Vicenza-Monza 3-0.

Classifica: Pordenone 15; Vicenza 13; Südtirol 12; Ravenna, Triestina, Monza, Fermana 11; Imolese, Feralpisalò* 10; Ternana***, Vis Pesaro 8; Teramo, Gubbio, Rimini* 7; Fano*, Giana Erminio, Virtus Verona, Sambenedettese 6; Renate 5; Albinoleffe 4.

GIRONE C - È del Catania il big match di giornata contro il Trapani capolista. Il derby siciliano si chiude con un netto 3-1 in favore degli uomini di Sottil, che salgono a quota 10 punti in 4 partite. Etnei che hanno ribadito con forza il loro ruolo di leadership all’interno di un girone che li vede ampiamente favoriti per la vittoria finale. Impossibile, poi, non soffermarsi sulla stagione da urlo della Juve Stabia, che ha trovato un’altra vittoria rotonda, sul Catanzaro, ed è salita a quota 15 in campionato in 5 partite. Punteggio pieno, 15 gol fatti e appena 2 subiti per una Juve Stabia prontissima a lottare fino alla fine per inseguire il sogno promozione. Ottimo successo anche per il Rende, che continua a macinare risultati, vittorioso sul campo del Siracusa e lanciatissimo nelle posizioni di vertice, ad appena 4 punti dal Trapani capolista. Girone C che, come sempre, si preannuncia estremamente combattuto, con tante squadre di ottimo livello pronte a giocarsi il tutto per tutto per raggiungere il sogno Serie B.

Risultati: Rieti-Vibonese 0-1; Catanzaro-Juve Stabia 0-3; Monopoli-Paganese 3-0; Cavese-Matera 3-1; Catania-Trapani 3-1; Bisceglie-Sicula Leonzio 0-0; Potenza-Reggina 1-1; Siracusa-Rende 1-2.

Classifica: Trapani 16; Juve Stabia** 15; Rende 12; Catania**, Casertana*, Vibonese 10; Catanzaro* 9; Monopoli*, Bisceglie*, Sicula Leonzio*, Cavese* 8; Rieti*, Reggina** 7; Virtus Francavilla*, Potenza* 6; Siracusa*, Matera* 3; Paganese* 1; Viterbese******* 0.